La Porta dei Leoni Micene: Perché si chiama Porta dei Leoni?

La Porta dei Leoni Micene – Poco distante dal Tesoro di Atreo o Tomba di Agamennone troviamo l’antica città di Micene. L’antica città di Micene è infatti ben visibile dal sito archeologico del Tesoro di Atreo, specialmente se sali sulla cima del monumento.

Per accedere al sito archeologico della città di Micene è valido lo stesso biglietto che hai usato se hai visitato appena prima la Tomba di Agamennone. Per questo motivo prima di acquistare un nuovo biglietto verifica con la biglietteria del sito archeologico la validità del biglietto già in tuo possesso.

Una volta entrati nel sito archeologico ci incamminiamo sulla via principale per poi entrare all’interno delle mura delle mura della città. L’ingresso alla città era garantito da una porta molto particolare: la Porta dei Leoni.

Video Porta dei Leoni Micene

Guarda il seguente video e non dimenticarti di iscriverti al nostro canale YouTube se non l’hai già fatto! Clicca qui per iscriverti!

Annuncio Pubblicitario

La Porta dei Leoni Micene

La porta dei Leoni è caratterizzata da un lastrone centrale sorretto da due laterali. Intorno ai lastroni sono posti uno sopra l’altra delle rocce di pietra rettangolari ad eccezione che sopra il lastrone centrale sospeso. Un puro fattore estetico? Non direi.

Non venivano poste le pesanti rocce di pietra sul lastrone centrale proprio per non appesantirlo. C’era infatti il rischio che altrimenti si potesse rompere. Per questo motivo veniva lasciato vuoto. Per non lasciarlo completamente vuoto e per completare l’opera veniva posta una lastra decorativa.

Perché si chiama Porta dei Leoni?

La Porta dei Leoni a Micene prende proprio il nome dalla lastra decorativa posta sulla sommità della porta. Si chiama Porta dei Leoni ma sarebbe più corretto chiamarla porta delle leonesse. Ai leoni sulla lastra manca infatti la criniera caratteristica dei leoni.

La lastra decorativa è ora parzialmente rovinata dal tempo ma le 2 leonesse dovevano avere originariamente la testa rivolta verso chi entrava.

micene porta dei leoni

L’effetto di ingresso monumentale dato dalla porta è accentuato dalla salita che si deve percorrere per raggiungerla ed attraversarla.

La cittadella di Micene è infatti posta su una collina e per raggiungere la Porta dei Leoni bisogna salire per la strada che poi l’attraversa.

Le leonesse poste sulla lastra sono visibili solo entrando nella cittadella di Micene. Dall’interno puoi solo vedere il profilo della lastra come puoi notare dall’immagine sotto.

micene porta dei leoni interno

Tomba dei Leoni

Una curiosità è non c’è solo la Porta dei Leoni ma anche la Tomba dei Leoni. Questa tomba è una tomba a tholos o ‘alveare’ ed il suo nome è dovuto proprio alla sua posizione vicino alla Porta dei Leoni.

tomba dei leoni vicino a porta dei leoni

Sulla base della sua forma e costruzione, è datata all’inizio del XV secolo a.C. Il lungo dromos (passaggio) è reimpostato su entrambi i lati da blocchi di poros bugnati. Il suo ingresso è coperto da quattro monoliti, in quello esterno sono presenti due fori, la prima esplicita testimonianza dell’esistenza di una porta in questi monumenti. Il tholos non è sopravvissuto, ma si stima che fosse alto circa 15 metri.

Fortificazioni dell’Acropoli

Micene, Tirinto, Midea, Atene e Gla hanno pareti che superano i 12 m in altezza e 7 m in larghezza con porte monumentali e passaggi a mensola per le forniture idriche sotterranee.

La Porta dei Leoni fa parte della parete di fortificazione dell’Acropoli. La parete di fortificazione dell’Acropoli Micenea segue il profilo naturale del terreno ed è fondata direttamente sul substrato roccioso affiorante. Ha la forma di un triangolo e copre un’area di 30.000 mq. con una lunghezza totale di 900 m.

Fu costruito in tre fasi di costruzione. La più antica fortificazione, che risale al 1350 a.C. (LH WA2), conteneva la parte più alta della collina. Per la costruzione di questi muri sono stati utilizzati massi di roccia calcarea dura.

Durante la seconda fase intorno al 1250 a.C. (LH IB2), la Porta dei Leoni, la Porta del Nord, e fu costruita l’estensione ovest. Il materiale principale della muratura in questa fase consisteva in blocchi di conglomerato bugnato.

Una volta oltrepassata la monumentale Porta dei Leoni ci troviamo già in una posizione abbastanza elevata e ci cominciamo ad addentrare nel sito archeologico della città di Micene.

porta dei leoni visuale micene

E’ quindi il momento di proseguire nel percorso e di incamminarci sulla strada lastricata…

porta dei leoni micene strada in salita

Post Correlati

Ecco alcuni post correlati alle Porta dei Leoni Micene che potrebbero interessarti:

Annuncio Pubblicitario
Translate »