TOP 10 Cose da fare a Modena. Modena cosa vedere?

TOP 10 Cose da fare a Modena. Modena cosa vedere? – Modena è una bella città del nord Italia e, più precisamente, dell’Emilia-Romagna.

Modena è buon cibo, bella architettura e musei molto interessanti. Modena è anche la città di Enzo Ferrari, fondatore dell’omonima casa automobilistica e la città di Luciano Pavarotti, famosissimo cantante lirico.

Ultimo ma non mono importante dobbiamo dire che Modena è la patria dell’aceto. L’aceto balsamico di Modena è infatti un ingrediente prezioso ed apprezzato in tutto il mondo.

Modena cosa vedere?

Quali sono le migliori cose da fare a Modena? Qui puoi trovare la nostra lista.

Annuncio Pubblicitario
  1. Piazza Grande Modena
  2. Caffè Concerto
  3. Museo Enzo Ferrari
  4. Autodromo di Modena
  5. Torre Ghirlandina (Campanile)
  6. Acetaia Comunale
  7. Palazzo Ducale di Modena
  8. Teatro Comunale Pavarotti
  9. Galleria Estense
  10. Parco Giardino Ducale Estense

Piazza Grande Modena

La Piazza Grande, con il duomo e la torre civica della città, è la piazza principale della città e si trova nel centro storico. Dal 1997 è inserito nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO italiani.

https://maps.app.goo.gl/EWkxhJCLnNcZ4grE6

Caffè Concerto

Il Caffé Concerto non è solo un bar ma un vero e proprio ristorante in una splendida location nel centro della città.

Al Caffè Concerto è possibile degustare la cucina tipica locale scegliendo tra tante specialità. È davvero sorprendente.

L’unica cosa che devi considerare se vai con la tua famiglia è che sono ammesse solo persone di età superiore ai 12 anni.

Sito web: https://www.caffeconcertomodena.it/ https://www.caffeconcertomodena.it

httpas://maps.app.goo.gl/rni1oejwAjkDacwz5

Museo Enzo Ferrari

Questa museo offre l’opportunita di vedere le bellissime Ferrari esposte come dei veri e propri gioielli ed inoltre ti permette di conoscere meglio il mondo di questa fantastiche auto.

Infatti la mostra, tra le altre cose, permette al visitatore di conoscere le attività di manutenzione e restauro delle Ferrari classiche. Questo restauro in officina cerca con cura di ripristinarne l’autenticità.

Oltre alle vetture classiche esposte, il visitatore avrà anche la possibilità di vedere pezzi unici modellati a mano da artigiani esperti.

Sito web: https://www.ferrari.com/it-IT/musei 

https://maps.app.goo.gl/7W3zkkh9JQPcVf1G9

Descrizione ed esperienze da fare al Museo Enzo Ferrari

La visita al Museo Ferrari di Modena è un vero piacere ed è particolamente elettrizzante per gli appassionati di auto Ferrari e per chiunque ami le storie stimolanti.

Una delle cose sorprendenti del museo è che è perfettamente distribuito in modo che tu possa divertirti senza folla e poterlo godere a qualsiasi età.

È una fantastica attrazione per famiglie e se sei una famiglia assicurati di acquistare il biglietto famiglia. Nonostante sia molto adatto alle famiglie va benissimo anche i single e coppie.

Quello che devi sapere è che ci sono due musei Ferrari: uno a Modena ed uno a Maranello (Maranello dista circa 20 km da Modena). In questo post “se sei una famiglia” parliamo di quello di Modena.

Puoi arrivare al museo in auto e puoi parcheggiarla sul retro, poi devi solo seguire le indicazioni per arrivarci. Puoi anche parcheggiare in strada a pagamento.

Il Museo Enzo Ferrari di Modena è un vero sogno per gli amanti delle auto d’epoca, puoi vedere tutto dall’inizio, dalla Maserati fino alle vetture Ferrari di Formula 1. E non dimenticare la bellissima Ferrari F40 rosso mela caramellata, una delle Ferrari più incredibili mai realizzate e anche la più iconica.

Al Museo Enzo ci sono due edifici separati. Uno di questi due edifici si chiama Officina Meccanica Alfredo Ferrari. Questo edificio è molto interessante perché ci sono bellissime auto d’epoca che raccontano la storia dall’inizio. Hai anche la possibilità di sbirciare nella vita d’ufficio di Enzo Ferrari perché lì vedi anche il suo primo ufficio.

L’incredibile edificio futuristico dietro di te con la parte superiore gialla e tutto il vetro è dove si trova tutta la magia e, a intervalli regolari, hanno un cortometraggio che racconta la storia di Enzo Ferrari e spiega come è nata l’idea. 

Quando entri, c’è un bistrot alla tua sinistra, è un po’ caro per il cibo, ad esempio un piccolo panino costa circa 8 euro, ma è ottimo per un caffè. Il pranzo non è un problema perché il museo dura solo circa 1 ora ed è meglio mangiare e assaggiare il cibo in uno dei buoni ristoranti di Modena: sei in una delle migliori città italiane per il cibo!

Mentre entri vedrai il negozio di articoli da regalo sul lato destro, ma non devi preoccuparti ancora perché appena esci ci entri dentro: hanno molti fantastici oggetti da collezione Ferrari, persino un volante in vendita.

All’interno dell’Auditorium principale, vedrai un serraglio di auto, auto fuoristrada sportive anche cabriolet. Vedrai persino un mock-up di un’auto con telaio in legno e metallo fino alla parte posteriore. 

Scendendo dalla rampa vedi una bellissima sala macchine e puoi vedere le differenze tra i motori, la potenza turbo, non turbo e tanti altri, hai la possibilità di scrutare davvero ciò che rende una Ferraria una Ferrari.

Ti aiuta a capire il pensiero di Enzo Ferrari e la passione che c’è nel veicolo. Hai davvero la possibilità di abbracciare una delle sue famose citazioni dicendo che non vendo auto, vendo motori. Le auto le metto gratis perché qualcosa deve trattenere i motori.

Se vuoi, puoi anche scattare una foto all’interno di una nuova Ferrari 2022. Certo, le foto sono in vendita, ma se vuoi un’esperienza memorabile, ne vale la pena. Costano circa 15 euro per la foto piccola e 20 euro per quella più grande.

Ma qual è il vero punto culminante dell’intero museo? E’ quello di essere in grado di guidare una macchina in una simulazione semi-professionale. Hai 10 minuti di guida di cui 3 di quei minuti sono istruzioni dell’istruttore di simulazione, e durante gli altri sette guidi su una pista simulata puoi scegliere alcune piste di Formula 1 italiane, quindi migliora ancora di più l’esperienza. Ma fai attenzione, è proprio come se stessi guidando delle vere auto di Formula 1 e preparati a schiantarti!

Per quanto bello sia questo museo, ti ci vorrà solo da 1 ora a 1 ora e mezza e la cosa migliore da fare è visitare il museo presto e poi andare a visitare il Museo gemello a Maranello. Il museo a Maranello è un’esperienza totalmente diversa: lì ti potrai anche divertirti a guidare o effettuare un esclusivo tour panoramico in navetta all’interno della Pista di Fiorano e lungo il viale Enzo Ferrari in Fabbrica.

Autodromo di Modena

Mettiamo l’autodromo di Modena subito dopo il museo Enzo Ferrario proprio perchè il biglietto del museo Enzo Ferrari ti permette di vivere un’esperienza unica all’autodromo di Modena ad un prezzo assolutamente accessibile.

Infatti ti dà la prossibilità di entrare con la tua auto nel circuito e provare a percorrerlo per 15 minuti ad un costo di 35 euro. Puoi trovare i prezzi aggiornati e maggiori dettagli al sito web dell’Autodromo di Modena: http://www.autodromodimodena.it/inside.php?page=9&element=105

Chiaramente presso l’autodromo trovarai un pilota professionista che ti illustrerà le caratteristiche della pista e le necessarie sicurezze da adottare.

Devi inoltre sapere che la pista non è sempre disponibile per questo tipo di esperienze e che quindi devi verificare le disponibilità sempre al pagina web indicata qui sopra.

Torre Ghirlandina (Campanile)

A fianco dell’abside del Duomo, con i suoi 89,32 metri, svetta verso l’alto la torre Ghirlandina, simbolo della città di Modena.

Cose da fare a Modena cosa vedere 2
Cose da fare a Modena cosa vedere 2

Questa torre fu costruita come campanile della cattedrale. Anche questa torre ha svolto fin dalle sue origini un’importante funzione civica: il suono delle sue campane scandiva il tempo della vita della città.

Annunciava l’apertura delle porte nelle mura della città e fungeva da monito per le persone in situazioni di allarme e pericolo. 

https://www.visitmodena.it/it/scopri-modena/arte-e-cultura/modena-sito-unesco/ghirlandina-campanile

Acetaia Comunale

Durante visite guidate su prenotazione viene illustrata la storia dell’aceto, questo prodotto d’eccellenza famoso in tutto il mondo e vengono proposte degustazioni.

Palazzo Ducale di Modena

L’attuale Palazzo Ducale di Modena sorge sul sito che un tempo era occupato dal castello costruito nel 1291.

Modena divenne capitale del ducato estense nel 1598 e necessitava di una residenza adeguata, pertanto a partire dal 1634 iniziarono i lavori per la costruzione di un nuovo palazzo capolavoro di architettura barocca.

Teatro Comunale Pavarotti

Il Teatro Comunale fu inaugurato nel 1841 con la denominazione Teatro dell’Illustrissima Comunità. Nel corso della sua storia ha conservato intatta la sua bellezza e non ha subito alcuna trasformazione strutturale significativa.

Il teatro fu rinominato e dedicato a Pavarotti, il grande tenore Modenese, nell’ottobre 2007 ad un mese della sua scomparsa. Sotto il portico del Teatro Comunale puoi vedere anche la statua raffigurante proprio Luciano Pavarotti.

L’opera raffigura il tenore in piedi a grandezza naturale nell’atteggiamento tipico di saluto al pubblico dopo le sue esibizioni: sorridente ed a braccia aperte con il foulard nella mano sinistra.

Per vedere ed assaporare la bellezza del teatro puoi concederti una serata culturale assistendo ad una delle opere in programma. In alternativa puoi anche semplicemente passare davanti al teatro per vederne l’architettura e la statua dedicata al tenore modenese.

Sito web Teatro Comunale Pavarotti: https://teatrocomunalemodena.it/

Galleria Estense

La Galleria Estense espone la collezione d’arte dei Duchi d’Este, all’interno del settecentesco Palazzo dei Musei di Modena.

Parco Giardino Ducale Estense

Oasi storica con panchine, parco giochi e laghetto.

Altri contenuti

Post correlati a “Cose da fare a Modena cosa vedere”

Post correlati a “Cose da fare a Modena cosa vedere”

Pinterest

Annuncio Pubblicitario
Translate »