Corinto Antica e sito archeologico

Corinto Antica – L’antica Corinto è un’ottima idea per una gita di un giorno da Atene. Da Atene è facile da raggiungere e ci vogliono circa 1 ora e 15 minuti in auto. L’antica Corinto merita una visita per diversi motivi.

Innanzitutto è molto interessante cercare di capire la vita in questa ricca città. Era una città multiculturale grazie al Canale di Corinto. Tutte le navi che dovevano andare da est a ovest si recavano a Corinto.

E’ vero che il canale non è stato navigabile fino alla fine del 1800, ma è anche vero che si preferiva trasportare le navi via terra attraverso lo stretto piuttosto che circumnavigare tutta la regione del Peloponneso. Questa ultima opzione era molto pericolosa in quanto molte navi venivano affondate a causa dei forti venti.

L’antica Corinto è anche collegata alla storia del cristianesimo in quanto l’apostolo Paolo visse e predicò in città per diverso tempo.

Annuncio Pubblicitario

Quando visitiamo ed osserviamo le rovine di un’antica città godiamo meglio della visita se abbiamo delle informazioni riguardo a quello che stiamo vedendo. Per questo cerchiamo di capire assieme qualcosa in più della Corinto Antica.

Quali sono le caratteristiche dell’antica Corinto? Com’era la vita in questa antica città? Lo scoprirai leggendo questo post.

Fuori dalle mura dell’antica Corinto

La Corinto Antica copriva un raggio di 900 km2. Già dall’VIII sec. A.C., era una città-stato ricca e potente. I limiti di Corinthia raggiunsero la Megarid. Verso sud, confinava con Kleonai e Argolid.

Verso Ovest confinava con Sikyon. Ad est, Corinzia condivideva i suoi confini marittimi con l’isola di Aigina.

Ai piedi dell’Acrocorinto, all’interno delle mura, c’era la città di Corinto, il centro politico di Corinzia. La campagna circostante disponeva insediamenti più piccoli, il cosiddetto komai. Alcuni dei loro nomi sono stati conservati attraverso fonti antiche: Solygeia. Tenea, Krommyon, Sidous, Therma, Peiraion, Oinoe, Lechaion, Kenchreai, Schoinous, Asai. Kromna, Mausos, Melissos, Voukephalos, Petri

Chi governava Corinto?

Nell’ottavo secolo A.C., Corinto fu governato da un regime oligarchico sotto la dinastia dei Bacchiad. Nel VII e nel VI sec. A.C., la tirannia era il regime al potere. Durante il periodo dei tiranni Kypselos e Periander la città divenne prospera. L’oligarchia tornò più tardi.

I Corinti erano divisi in 8 tribù (phylai). Ogni tribù eleggeva 10 deputati, con Provoulos alla testa. Gli 8 Provouloi governavano lo Stato di Corinto.

Già dall’VIII sec. A.C. l’antica Corinto era una città-stato ricca e potente soprattutto a causa di due porti:

  1. Lechaio nel Golfo di Corinto
  2. Cencrea dalla parte del Golfo Saronico

La Corinto Antica e il suo regno:

La regione Est

La regione orientale di Corinthia era relativamente sottopopolata. L’insediamento più importante della regione deve essere stato Solygeia, vicino al moderno villaggio di Galataki.

La regione Nord

L’insediamento più settentrionale di Corinthia era Krommyon, vicino al moderno villaggio di Ayoio Theodoroi. Secondo il mito, qui è dove Teseo uccise la pericolosa scrofa, Phaia.

Identità corinzia

Corinto era composto da dozzine di insediamenti, piccoli e grandi. Ma cosa avevano in comune i loro residenti?

Queste persone trassero la loro comune discendenza dai dorici. E, naturalmente, condividevano una lingua e un alfabeto comuni.

La Corinto Antica fu costruita ai piedi dell’Acrocorinto, una maestosa collina che domina il paesaggio.

La vita di casa nella Corinto Antica

Nell’antica Grecia gli edifici privati ​​erano generalmente strutture modeste a differenza di molte magnifiche costruzioni pubbliche.

Le famiglie erano gestite dalle donne. Erano responsabili della crescita dei loro figli e della supervisione degli schiavi, ai quali venivano affidati i compiti più pesanti in casa.

Gli uomini erano di solito assenti, principalmente occupati con impegni politici e professionali.

Visitando la Corinto Antica puoi facilmente capire come le abitudini delle donne fossero molto simili alle nostre. Nel museo puoi vedere i set per la cura del viso, come profumi e cosmetici, accessori per capelli e pinzette per sopracciglia.

Dei venerati ed eroi

I corinti adoravano Afrodite, Atena, Apollo, Demetra, Kore, Hera e Poseidone. Il culto degli eroi era un aspetto distintivo dell’antica vita religiosa greca.

Gli eroi, uomini che avevano mostrato una notevole attività durante la loro vita, onorati dopo la loro morte con rituali eseguiti nelle loro tombe o in un santuario a cielo aperto. I santuari degli eroi furono costruiti lungo strade secondarie o sopra tombe più vecchie.

Un tempio dedicato ad Apollo

Il Tempio di Apollo è il più grande monumento del sito archeologico. Il tempio fu costruito nel VI sec. A.C., quando Corinto era al suo apice, sul sito di un tempio precedente. È stato costruito dal calcare poros locale.

Aveva un peristilio di 38 colonne doriche che circondavano l’edificio ed altre 16 all’interno. La parte principale del tempio (sekos) è stata divisa in due stanze non comunicanti. Il tetto era decorato con elementi architettonici colorati.

L’Acrocorinto: il santuario di Demetra e Kore

Demetra e sua figlia, Kore o Persefone, furono venerate in un grande santuario sul versante settentrionale dell’Acrocorinto.

Nel quarto secolo A.C. un piccolo teatro fu scolpito nella roccia. Nel periodo romano furono costruiti anche tre piccoli templi.

Odeum e teatro dell’antica Corinto

Il teatro era un luogo in cui venivano organizzati eventi drammatici e musicali. Nel periodo romano furono aggiunti combattimenti in scena.

Il teatro è stato costruito in diverse fasi. La struttura originale fu costruita alla fine del V sec. AC. e aveva posti permanenti ma solo un palcoscenico di legno.

Ciò è stato successivamente integrato con una nuova orchestra e struttura teatrale nel periodo ellenistico.

Nella tarda antichità i gusti teatrali cambiarono e l’orchestra fu trasformata in un’arena gladiatoria.

Corinto Antica e la storia cristiana

La Corinto Antica è anche importante perché è collegata all’apostolo Paolo o all’Apostolo delle Nazioni. Paolo visse e predicò a Corinto. Quando visiti l’antica Corinto puoi anche vedere la famosa Bema.

Infatti durante la sua permanenza a Corinto antica, Paolo fu portato davanti al proconsole Gallio per essere giudicato. L’accusa era di insegnare insegnamenti illegali.

Gallio si rifiutò comunque di giudicare Paolo in quanto ritenne che era solo una questione di carattere religioso.

Molto probabilmente era su questa Bema che Paolo doveva essere giudicato. La Bema era un posto sopraelevato posto in una posizione centrale del forum romano della Corinto Antica. Era il luogo dove gli ufficiali della città si indirizzavano al popolo.

Guarda il seguente video e non dimenticarti di iscriverti al nostro canale YouTube se non l’hai già fatto! Clicca qui per iscriverti!

Corinto Antica – Articoli correlati:

Annuncio Pubblicitario

Lascia un commento

Translate »