l’Incredibile Storia, curiosità ed altezza Torre di Pisa + Piazza di Miracoli Pisa

L’incredibile storia altezza Torre di Pisa Piazza dei Miracoli. – La Piazza dei Miracoli a Pisa non è solo una piazza ma un vero e proprio concentrato di storia ed arte. La Piazza dei Miracoli con tutti i suoi monumenti, prima tra tutti la Torre di Pisa, attira ogni giorno visitatori da tutto il mondo.

Pisa Piazza dei Miracoli

Innanzi tutto cominciamo a capire com’è nata e come si è evoluta la Piazza dei Miracoli nel corso del tempo. Per esempio sapresti dire qual è il monumento piò antico della piazza? Andiamo a scoprilo assieme con il seguente video!

Testo del video

Ciao a tutti, in questo video siamo a Pisa in Toscana.

Stiamo ora entrando nella famosa Piazza dei Miracoli di Pisa dove troviamo i monumenti più importanti della città.

Annuncio Pubblicitario

É mattina presto e le bancarelle dove vendono i souvenir stanno aprendo proprio in questo momento.

Questa piazza è veramente unica e adesso che non è ancora troppo affollata dai turisti ne possiamo ammirare appieno la bellezza.

Persone da tutto il mondo vengono proprio a visitare questa Piazza ed i suoi monumenti.

Sapresti dire qual’è il monumento più antico di tutta la piazza?

È la cattedrale, la cui costruzione iniziò ben nel 1064 e finì nel 1150.

Nel 1152 iniziò invece la costruzione del battistero, nel 1154 delle mura e nel 1173 della Torre.

Però per il completamento della costruzione della Torre di Pisa ci vollero secoli.

Infatti nel 1278, quando iniziò la costruzione del Camposanto la torre di Pisa era ancora in costruzione.

La Torre di Pisa, anche a causa di problemi di cedimento del terreno, fu infatti completata solo nella metà del secolo successivo, ma l’evoluzione della Piazza dei Miracoli continuò fino al 1863.

Quando entri cosa ti senti? Senti pendere immediatamente la base. E’ vero, guarda!

Quindi passeggiando per questa piazza possiamo immaginarne la trasformazione nel corso del tempo e tutte le persone illustri della storia che sono state proprio qui dove siamo noi ora.

Siamo ormai alla fine del nostro tour. Ti saluto e ci vediamo alla prossima! Ciao!

La Torre di Pisa

La Torre di Pisa è famosissima per la sua pendenza che sfida le leggi della statica e che affascina i visitatori. Ma la pendenza della Torre di Pisa non è l’unico elemento che fa di questo edificio unico nel suo genere. Infatti il campanile del Duomo é un edificio molto singolare ed unico nel suo genere per l’alto valore storico artistico delle sue forme e per la sua posizione all’interno della Piazza dei Miracoli.

La Torre di Pisa è il campanile della cattedrale, è un edificio a sé e non è collegata alla cattedrale stessa. Sicuramente questa è una collocazione non usuale: solitamente il campanile si trovai vicino alla facciata o lungo un fianco delle chiese.

Bisogna comunque dire che la Torre di Pisa non è l’unico campanile di una chiesa che si trova staccato dall’edificio principale. Abbiamo infatti altri esempi di questa collocazione in alcuni complessi pisani ed altri edifici italiani.

Altezza Torre di Pisa

Qual’è l’altezza della Torre di Pisa? La torre è alta 58.36 metri e per salire in cima devi fare 273 scalini.

Qual’è l’inclinazione della Torre di Pisa?

L’inclinzione attuale è di circa 5,5°

Curisosità sulla Torre di Pisa

L’edificio attuale è il risultato di una lunga vicenda costruttiva ed oggetto nel corso dei secoli di numerose campagne di restauro, volte in primo luogo a contenere i pericoli di crollo sollevati dalla evidente pendenza, é costituito da un corpo cilindrico di muratura, circondato da loggiati con archi e colonne che poggiano sul tronco di base e sono sormontati da una cella campanaria.

Il corpo centrale della struttura é composto da un cilindro cavo, costituito da un paramento esterno in conci sagomati in calcare di San Giuliano bianco e grigio, un paramento interno, anch’esso in pietra verrucana lavorata e, compresa fra questi, una zona anulare di muratura.

All’interno di questa zona di muratura e ricavata una scala elicoidale, con 293 scalini, monta fino al sesto loggiato, dove il pozzo interno é concluso da una volta con un occhio centrale per il passaggio della luce, consentendo l’accesso alla cella campanaria soprastante e, nei tratti intermedi inferiori, ai diversi loggiati. I sei loggiati impostati sul tronco di base, con questo e con la cella campanaria, suddividono la torre in otto segmenti, che vengono detti ordini.

Quello inferiore é animato da un giro di arcate cieche, impostate su semicolonne che includono sotto l’arco un compasso a losanga intarsiato di marmi policromi, contenente al centro una rosetta a rilievo. Il sodo murario é interrotto dall’apertura di alcune strette finestre a monofora e, verso ovest, dall’unica porta di accesso: un vano rettangolare incorniciato da un architrave.

Sopra l’architrave, un arco falcato con archivolto intagliato, posa su due capitelli in prosecuzione degli stipiti, formando una edicola contenete il busto di una Madonna con il Bambino di epoca trecentesca. Ai lati del portale, alcuni fregi figurati con decorazioni animali e mostruose, e con una singolare raffigurazione di navi (il Porto Pisano?), accompagnano l’epigrafe commemorativa della fondazione dell’edificio.

Canale YouTube

Non dimenticarti di iscriverti al nostro canale YouTube se non l’hai già fatto! Clicca qui per iscriverti!

Articoli Correlati:

Ecco alcuni articoli correlati all’argomento che ti potrebbero interessare:

Annuncio Pubblicitario
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Translate »
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x